Venezuela, Corte dei Conti interdice Guaidò dai pubblici uffici

La Corte dei Conti venezuelana, controllata dal regime chavista, ha decretato l'interdizione dai pubblici uffici per 15 anni del "presidente ad hinterim" e leader dell'opposizione, Juan Guaidò (nella foto), che in tal modo non potrebbe presentare la propria candidatura in caso di elezioni anticipate nell'ambito del corrente regime antidemocratico. Come riporta il sito della Bbc, la Corte ha accusato Guaidò di aver "nascosto o falsificato" i dati relativi alla sua dichiarazione patrimoniale giurata, così come di aver ricevuto denaro da enti internazionali e nazionali "senza alcuna giustificazione".

Fuori dai suoi confini nazionali, Guaidò è invece il titolare della cassaforte venezuelana negli Stati Uniti e di vari conti correnti sequestrati, oltre che essere riconosciuto presidente da 60 nazioni.Un fatto nel suo complesso senza precedenti nella storia politico-diplomatica internazionale.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=