Venezuela, Cuba smentisce sua presenza militare e Maduro chiude frontiere ad aiuti

Il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez ha smentito la presenza di propri militari in territorio venezuelano, come sostenuto invece dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. "Le affermazioni del presidente degli Usa secondo cui Cuba possiede un esercito trovato in Venezuela sono abiette, e lo invito a presentare delle prove: il nostro governo respinge queste calunnie con la massima fermezza e in modo categorico", ha concluso il capo della diplomazia cubana.

Intanto il governo chavista venezuelano ha disposto la chiusura delle sue frontiere aeree e marittime con Curacao dove è previsto l'arrivo di aiuti da parte degli Stati Uniti per Caracas. Lo ha confermato il comandante regionale dell'esercito Vladimir Quintero

Invece il Brasile fa sapere che sta cooperando con gli Usa per fornire aiuti umanitari al Venezuela ma lascerà ai venezuelani decidere se accettare i beni messi a disposizione al confine. Lo ha detto il portavoce della presidenza Otavio de Rego Barros, che ha precisato: "Il governo brasiliano sta mobilitando una task force interministeriale per definire la logistica per fornire aiuti umanitari alla popolazione venezuelana dal 23 febbraio. Gli aiuti che includono cibo e medicine verranno resi disponibili in territorio brasiliano perché possano essere prelevati dal governo del presidente ad interim Juan Guaido con mezzi venezuelani guidati da venezuelani".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=